Martedì 13 marzo si è tenuto presso piazza Montecitorio il Presidio “Per un’Italia europea. Per un’Europa federale” in concomitanza con il vertice Merkel – Monti tenutosi a Palazzo Chigi. Durante le oltre quattro ore di presidio a una ventina di federalisti romani si sono aggiunti un numero equivalente di cittadini che hanno voluto partecipare all’iniziativa promossa dal Movimento Federalista Europeo. In particolare hanno aderito le associazioni “Prima Persona”, presieduta da Gianni Pittella, “Next Europa”, promossa da Debora Serracchiani, “Fare Futuro”, tramite il suo direttore per le relazioni internazionali Federico Eichberg, “Rete Viola” e “Osservatorio europeo”, coordinato da Franco Russo e Roberto Musacchio.

Durante il presidio sono stati distribuiti gli appelli “Federal Union Now” e quello specifico preparato dalla Gioventù Federalista Europea di Roma per l’occasione ai passanti, tra cui l’on. Massimo D’Alema. In Piazza si sono succeduti interventi al megafono e varie dichiarazioni, tra cui:

L’ex eurodeputato Roberto Musacchio: “Serve un altra Europa che non si limiti all’austerità, pareggio di bilancio e approvazione di deleteri pacchetti normativi. Serve invece una Europa che rimetta al centro la volontà dei cittadini e il ruolo legislativo del Parlamento europeo”;

Federico Eichberg di Fare Futuro: “L’Europa si deve dotare di nuovi strumenti democratici in grado di rilanciare il sogno dei padri fondatori. Una nuova politica in Italia potrà contribuire a costruire gli Stati Uniti d’Europa”;

il Presidente dell’intergruppo federalista in Senato, Roberto Di Giovan Paolo: “L’Europa deve tornare a parlare ai cittadini dando risposte ai loro problemi reali. Una Europa federale si potrà costruire se verrà utilizzato il nuovo strumento dell’Iniziativa dei Cittadini Europei per obiettivi quali lo sviluppo sostenibile e il reddito minimo di cittadinanza”.

Infine il vice segretario del MFE, Paolo Acunzo, ha sostenuto che “Iniziative come queste contribuiscono a realizzare un’Italia europea e a stringere alleanze per l’obiettivo di un governo federale per l’Europa. Solo con un governo europeo si potrà uscire dalla crisi.”

Queste sono le idee che i manifestanti hanno voluto portare a Montecitorio, gridando simbolicamente a Merkel e Monti il loro slogan: “Federazione europea, subito!”.

Annunci